Coltivazione marijuana a Niscemi, manette dei CC per quattro

I Carabinieri della Stazione di Niscemi, nella serata di ieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato 4 soggetti per coltivazione di stupefacenti. Sono stati arrestati:
–    Francesco Correnti, 29 anni, riesino con precedenti specifici (in alto a sinistra);

–    Giuseppe Di Garbo, 75 anni, pregiudicato, buterese (in alto a destra);
–    Salvatore Migliore, 29 anni, riesino. (in basso a sinistra);

–    Giovanni Giuseppe Lonobile, 26 anni, operaio riesino (in basso a destra);

I militari dell’Arma predisponevano un servizio di osservazione nella contrada Montagna, agro del comune di Butera, e constatavano come i soggetti in concorso tra loro curassero la piantagione di canapa indiana composta da circa 150 piante, dall’irrigazione alla potatura, che si concludeva nel pomeriggio di ieri, in quanto, le piante avevano raggiunto l’altezza di circa 1 metro e mezzo. L’operazione, quindi, dopo un’intensa e puntuale fase di osservazione, scattava nel omento in cui i 4 sodali stavano portando via le piante appena raccolte. Lo stupefacente, immesso sul mercato al termine del processo di essicazione e taglio avrebbe fruttato oltre 150.000 Euro di ricavi. Agli arrestati sono stati sequestrati tutti gli attrezzi utilizzati per gestire la coltivazione.
Gli arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Gela a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’operazione si unisce all’intensa campagna di ricerca e sequestro eseguita nello scorso mese di agosto che ha portato al rinvenimento di una piantagione di oltre 3.000 piante nell’agro di Butera.

(fonte: Comando reparto territoriale di Gela)