Scoperto a Gela garage della droga: manette dei CC per giovane recidivo

I Carabinieri della Sezione Operativa di Gela hanno arrestato in flagranza di reato, nella serata di ieri, Andrea Giuseppe Maganuco (nel riquadro), 25 anni, operaio gelese, già noto alle forze dell’Ordine per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.


Nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio, i Carabinieri avevano osservato da qualche giorno i movimenti del giovane che, sotto la sua casa, nella zona dell’antica Acropoli, accedeva spesso ad un garage, circostanza che aveva fatto insospettire i militari dell’Arma. Nella serata di ieri è scattata la perquisizione domiciliare che ha permesso di rinvenire, in un mobile situato all’interno del garage, un cospicuo quantitativo di stupefacenti.

Infatti, il giovane aveva la disponibilità di un vero e proprio market dello stupefacente costituito da: circa 80 grammi circa di hashish, già divisa tra panetto e dosi singoli pronte allo smercio; 150 grammi di canapa indiana da suddividere nelle successive dosi; sostanze da taglio (costituite da un semplice zucchero venduto in farmacia;  tutti gli strumenti per il taglio e la pesatura della droga. Un totale di circa 250 grammi di droga pronta ad essere spacciata per il week end della movida gelese, dal giovane, che già in altre operazioni era stato arrestato per reati specifici.


Il Maganuco è stato tratto in arresto e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa di giudizio, tutto lo stupefacente sequestrato sarà analizzato dai laboratori competenti e distrutto successivamente.
Le attività di controllo straordinario che vedono le componenti operative dell’Arma impegnate ogni giorni in tutte le fasce orarie continuerà in maniera serrata nei prossimi giorni.

(fonte: Comando Reparto territoriale Carabinieri di Gela).