Premiazione Uomo-Donna 2016 spostata a Gela il 17 febbraio per il Gip Lirio Conti e Don Lino Di Dio

E' stata spostata a Gela e per venerdì 17 la premiazione del Gip dott. Lirio Conti e di don Lillo Dio Dio (a sinistra e a destra nella foto), che avrebbero dovuto ricevere il premio domani, al teatro Garibaldi di Piazza Armerina. Il riconoscimento – "Uomo/Donna 2016" – attiene all' Ecumenismo e Dialogo, ai Mass-Media, alle Scienze ed Arte, ai  Diritti Umani e Cultura (Università e Scuola), al Lavoro e all'Imprenditoria. Per tutti gli altri, la cerimonia di premiazione si terrà regolarmente domani nella cittadina ennese, mentre per i due gelesi (in realtà Lirio Conti è di Niscemi, ma fa il Gip al tribunale di Gela), per motivi organizzativi ci sarà un'apposita premiazione a Gela, il 17 febbraio, in luogo e orario da definirsi. 

A ricevere il premio domani, personalità della Sicilia centro-meridionale che si sono distinte nel 2016. Questi i nomi di coloro che saranno premiati domani: dott.ssa Lucia Giunta, dirigente scolastico emerita dell’Istituto Tecnico Industriale di Piazza Armerina; prof. Salvatore Martinez, ennese, consultore al Pontificio Consiglio per i Laici e presidente Rns; prof.ssa Fenisia Mirabella, dirigente Sae ed esponente dell’ufficio diocesano Ecumenismo e Dialogo; prof.ssa Serena Raffiotta, archeologa di Aidone; prof. Gaetano Vicari, pittore e scrittore di Barrafranca.

La commissione sarà diretta e coordinata da monsignore Antonino Scarcione, nella qualità di direttore dell’Ufficio Diocesano per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso. La cerimonia sarà presieduta dal vescovo mons. Rosario Gisana.

Ai premiati sarà consegnata una Targa Dorata, raffigurante Ulisse e Polifemo.

Il Premio "Uomo/Donna dell'anno", giunto alla terza edizione, si propone di mettere in luce quelle personalità che si sono distinte, per correttezza etica e professionale, e che operano nei diversi settori della vita sociale.