Truffa milionaria all'Inps, Finanza e Carabinieri scoprono a Riesi ditta agricola con 137 braccianti fittizi

Al termine di complesse indagini di polizia giudiziaria, iniziate nel 2012, il Nucleo provinciale territoriale di Caltanissetta, unitamente ai Carabinieri della Stazione di Riesi, hanno scoperto una truffa milionaria realizzata da una impresa agricola fittizia che, attraverso il meccanismo della falsa assunzione di braccianti, ha indebitamente ottenuto dall’Inps somme per oltre 890.000 euro a titolo di “sussidi di disoccupazione agricola semplice, assegni per il nucleo familiare, per malattia e per maternità”.

 

La ditta, costituita al solo fine di realizzare la truffa e apparentemente operante nella raccolta di prodotti agricoli, ha assunto soggetti compiacenti relativamente ai quali ha dapprima falsamente attestato all’Inps l’impiego quali braccianti nei campi e, in un secondo momento, comunicato all’ente assistenziale il non utilizzo del lavoratore affinché venisse corrisposta a ciascuno l’indennità prevista per i giorni di disoccupazione.

 

L’attività di indagine, conclusa in parte nell’anno 2015 con l’esecuzione di due  ordinanze di custodia cautelare personale nei confronti degli organizzatori, il sequestro preventivo per equivalente dell’importo illecitamente percepito e la segnalazione all’INPS per il recupero delle somme erogate, ha portato nel mese di marzo 2017 alla notifica dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari, da parte della Procura della Repubblica di Caltanissetta, nei confronti di 137 soggetti per i reati di truffa e falso in atto pubblico.

(fonte: Comandi provinciali Guardia di Finanza e Carabinieri – Caltanissetta)