Home Care Premium, progetto Inps messo a disposizione del Comune

Anche per il biennio 2017-2018 l'Inps ha rinnovato il programma Home Care Premium.

Il progetto per dipendenti ed ex dipendenti pubblici che mira a valorizzare l'assistenza per le persone disabili e non autosufficienti, attraverso un contributo mensile finalizzato a coprire i costi per l'assunzione di una badante e all'erogazione di prestazioni integrative prestate dagli Ambiti Territoriali Sociali. 

Il Comune di Gela, ente capofila del Distretto socio sanitario D9, comprendente anche i comuni di Butera, Niscemi e Mazzarino, ha sposato il progetto per il terzo anno consecutivo, avendo ad oggi garantito assistenza a 120 famiglie del comprensorio. 

 

Beneficiari del servizio sono i dipendenti o pensionati pubblici, nonché i loro coniugi, i parenti ed affini entro il 1° grado in condizione di non autosufficienza per la presenza di una disabilità da media a molto grave.

 

La domanda di assistenza può essere presentata direttamente dal dipendente (o pensionato) pubblico per se stesso o per assistere un proprio familiare. Rientrano nel progetto anche i minori disabili. In questo caso la richiesta può essere effettuata dal genitore ancora in vita, dal tutore o dall’amministratore di sostegno del beneficiario. 

 

Oltre al contributo economico per l'assistenza familiare, il programma riconosce anche alcune prestazioni integrative rese da operatori socio sanitari ed educatori professionali, tra cui anche i servizi resi da psicologi, come supporto alla famiglia; servizi di sollievo a favore del nucleo familiare, per il recupero delle energie psicofisiche necessarie all’assistenza del beneficiario.

 

Il progetto copre 18 mesi e va  dal 1° luglio 2017 al 31 dicembre 2018. I beneficiari saranno selezionati sulla base di una graduatoria ordinata in funzione della gravità della disabilità, dell'Isee e dell'età anagrafica del richiedente. Per accedere al servizio gli interessati dovranno presentare domanda entro le ore 12 del 31 marzo 2017.  

 

Per il bando pubblicato dall’Inps, offrirà consulenza uno specifico sportello attivo negli uffici dei Servizi Sociali di viale Mediterraneo.