Calcio serie D/Il Gela cade e si rialza in quattro giorni

Il Gela chiude nel migliore dei modi dieci giorni tribolati e festeggia col sorriso la Santa Pasqua.

Dopo la sconfitta di domenica scorsa contro la Cavese, la quarta della stagione al “Vincenzo Presti”, i biancazzurri si sono aggiudicati giovedì l’atteso derby contro la Sancataldese, avversaria principali negli ultimi due anni. Tra le note liete dell’ultimo periodo le prestazioni di un ritrovato Giuliano Alma: il talento niscemese ha segnato quattro gol nelle ultime cinque gare dei biancazzurro, ma soprattutto a San Cataldo è stato devastante come ai vecchi tempi. Non stiamo qui a commentare il fatto che Infantino avrebbe potuto schierarlo con qualche settimana d’anticipo. Lo abbiamo fatto e oggi sarebbe superfluo. Il tecnico, però, ha un giocatore in più su cui contare.

 

«Io lo dico ormai da mesi – rimarca Infantino – che Giuliano sarebbe stato decisivo nel finale di stagione. Lui è stato fuori per troppo tempo. Le sue doti tecniche non si discutono, ma lui doveva fare un salto di qualità importante sotto l’aspetto fisico e caratteriale. Oggi lo ha fatto e ce lo godiamo». 

 

Il tecnico è poi tornato sulle sue dimissioni, ma ha anche focalizzato l'episodio che ha provocato la caduta libera del suo Gela.

«La gara di Palmi ci ha spezzato le gambe – ammette Infantino – Ci credevamo, sapevamo che con un successo avremmo chiuso la pratica playoff ma perderla in quel modo ci ha danneggiato. Dimissioni? Volevo dare uno scossone a questi ragazzi, ma sono felice che abbiano spinto per il mio ritorno».

 

La squadra tornerà ad allenarsi martedì per preparare la sfida in casa contro una Turris reduce da una serie infinita di sconfitte, alle prese con una crisi societaria che ha portato alle dimissioni del presidente e l'addio di molti giocatori. Il Gela, però, deve vincere per ritrovare il successo davanti al proprio pubblico, dove quest'anno sono arrivate anche quattro sconfitte e altrettanti pareggi evitabilissimi. E' il primo di due incontri casalinghi. L'altro sarà contro la Leonzio che mercoledì ha festeggiato il salto di categoria.