Storico seminario di Massimo Moriconi, 26 anni dopo il suo concerto a Gela

lo scorso 7 aprile, presso l’aula Magna dell’Istituto scolastico Paolo Emiliani Giudici, si è svolto – con il patrocinio dell’Associazione Amici della Musica Giuseppe Navarra di Gela – il tanto atteso seminario di musica d’insieme animato dal Maestro Massimo Moriconi.

L’aula Magna era strapiena di musicisti di ogni età e città siciliana (Catania, Palermo, Licata, Agrigento, Riesi, San Cono, Favara, Messina ed ovviamente Gela) che, con tanto interesse, hanno raccolto i suggerimenti e le esperienze del famoso bassista che ha inciso più di trecento album e suonato con i grandi nomi del jazz.

 

L’offerta musicale, impreziosita dalla presenza degli ottimi musicisti siciliani Osvaldo Lo Iacono (chitarra) e Peppe Tringali (batteria), ha potuto dimostrare, con allegria ed ironia (Moriconi sostiene a ragione che suonare è anche giocare), che suonare bene, ancora prima di essere un virtuoso del proprio strumento, significa ascoltare i propri colleghi che condividono il palco. Infatti, Massimo, Osvaldo e Peppe si sono incontrati appena cinque minuti prima di iniziare la masterclass giusto il tempo per effettuare il sound-check e, magia della musica, senza dirsi una parola, tutti e tre sono diventati amici nel pentagramma ed hanno dialogato suonando colte improvvisazioni a beneficio del presenti deliziati e divertiti. 

 

Sono stati suonati una dozzina di brani dei diversi generi musicali e ciascuno di essi, veniva sviscerato nella sua struttura musicale ed analizzato sul piano armonico, timbrico e dinamico. 

In un clima assai sereno e colloquiale, la platea ha potuto formulare molte domande ai docenti ed alcuni di essi, hanno anche potuto riscontrare personalmente quanto spiegato salendo sul palco per suonare insieme ai tre maestri. 

 

Il seminario, a detta del direttore artistico Domenico Morselli, voleva essere proprio questo: un offerta musicale alta sul piano didattico dato lo spessore dei tre artisti fortemente voluti sul palco ma, al tempo stesso, un incontro piacevole tra amici musicisti che necessitano di confrontarsi ed ascoltarsi per poter suonare con maggiore competenza. Obiettivo raggiunto visti i commenti entusiasti e l’alto numero di partecipanti.