Pastore pluripregiudicato arrestato dalla Polizia di Gela

Ieri, nell’ambito di mirati servizi volti alla prevenzione e repressione dei reati in genere, all’interno di un ovile sito in contrada San Leo, agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Gela, unitamente ai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo, hanno tratto in arresto Davide Trubia (nel riquadro della foto), gelese, 29 anni, pastore, pluripregiudicato, poichè resosi responsabile dei reati di ricettazione e detenzione di armi.

In particolare, a seguito di perquisizione nel casolare in uso del Trubia, sono stati triovati ben nascosti un fucile semiautomatico marca Hatsan risultato asportato nel mese di dicembre del 2016 nelle campagne gelesi, e un fucile a canne mozze. Sulle armi rinvenute verrà effettuata la perizia balistica a cura della Polizia Scientifica di Palermo. Inoltre, nel proseguo dell’attività “de qua” veniva rinvenuta e sequestrata un'autovettura con il numero di telaio palesemente alterato, modello Smart Four-Two nella disponibilità dell’arrestato. Il Trubia, dopo le formalità di rito, giuste direttive del sostituto procuratore di Turno dott.ssa Eugenia Belmonte veniva posto in regime di arresti domiciliari.

(fonte: Commissariato di Polizia di Gela)