L’Airc conta sempre sulla solidarietà dei gelesi

Grande manifestazione di solidarietà quella dei gelesi che domenica scorsa hanno aderito in massa alla manifestazione “Azalea per la ricerca” organizzata su tutto il territorio nazionale dall’Airc, associazione italiana ricerca cancro, in occasione della Festa della mamma, che ricorre nella seconda domenica di maggio. 

Le volontarie della delegazione locale guidata dalla consigliera regionale Airc Graziella Condello, a disposizione sin dalle 7,30 del mattino in piazza Umberto, hanno consegnato, dietro un contributo di 15 euro, ben 336 piantine. L’importo raccolto, più di 4.800 euro contribuirà a finanziare progetti di prevenzione, diagnosi e cura dei tumori femminili. 

 

«Sono molto soddisfatta del risultato positivo raggiunto – ha detto la Condello – non avevo dubbi sulla sensibilità dei gelesi, che nei 26 anni di attività di volontariato della nostra delegazione, hanno sempre partecipato alle manifestazioni dell’Airc, credendo in queste forme di contribuzione al finanziamento della ricerca sui tumori, che purtroppo sono molto incidenti nella nostra città. A dimostrazione della generosità dei miei concittadini il risultato della campagna di Pasqua della vendita delle uova: abbiamo incassato 5 mila euro in più rispetto all’anno scorso, versando all’Airc oltre18 mila euro. Un grande risultato che ci sprona ad andare sempre avanti. Ringrazio le volontarie che si sono sempre impegnate nelle varie attività e i gelesi tutti per la loro collaborazione».

 

La prevenzione e la diagnosi precoce rimane l’arma principale contro tutti i tipi tumori. E di quelli della pelle si parlerà Martedì prossimo 23  maggio all’aula magna del plesso scolastico Enrico Mattei alle ore17,30,  in una conferenza dal tema “Non tutti i nei sono di bellezza – diagnosi e prevenzione dei tumori della pelle”. Interverranno  il dott. Giulio Ferranti, anatomopatologo e dermatologo, già primario del laboratorio di dermatologia Idi di Roma e il dott. Roberto Valenza, direttore della struttura complessa di oncologia dell’ospedale di Gela, organizzata dalla delegazione locale dell’Airc, in collaborazione con i clubs service della città e del l’istituto scolastico  comprensivo Gela e Butera, guidato dal dirigente  Agata Gueli.