Niscemi, bando di nomina per due legali: vicesindaco Stimolo risponde alle accuse

L’amministrazione comunale presieduta dal sindaco Massimiliano Conti, esprime delusione nei confronti di coloro che affermano che il Comune non abbia dato ampia divulgazione al bando relativo alla selezione per la nomina di due legali per un periodo di un anno e con incarico rinnovabile di un altro anno presso l’ufficio dell’avvocatura dell’Ente.

Un bando che l’amministrazione comunale ha predisposto per far fronte all’attuale carenza di organico presso l’Ufficio legale del Comune.

«Chi afferma che il Comune non abbia pubblicizzato il Bando di selezione per la nomina di due legali, non solo parla senza sapere, ma non dice il vero, innescando nei confronti di questa Amministrazione critiche inopportune».

A chiarire questo aspetto, è il vicesindaco Pietro Stimolo (nella foto), delegato alla legalità e trasparenza, avvocato di professione. «Trattandosi di un avviso pubblico settoriale – aggiunge – rivolto alla nomina di due legali, anziché con la diramazione di un comunicato stampa, si è ritenuto opportuno darne ampia divulgazione in modo mirato, ovvero inviandolo con posta certificata ai due Consigli dell’Ordine degli avvocati di Caltagirone e Gela, i più vicini al territorio e nei quali sono iscritti complessivamente circa 800 legali. I Consigli dei due ordini, il giorno stesso, hanno inoltrato il bando ricevuto a tutti i legali iscritti. Adesso, si attende che arrivino le istanze di partecipazione al bando da parte dei legali iscritti ai due Consigli dell’Ordine degli avvocati di Gela e Caltagirone. La divulgazione mirata del bando – conclude – evidenzia la massima trasparenza adottata da parte dell’Amministrazione comunale».