Voto Sicilia/Prime proiezioni: Musumeci in vantaggio (36%), Cancelleri (34%), Micari (19,5%), Fava (9%)

Dopo il primo dato certo sull’astensionismo (oltre il 53%), arrivano le prime proiezioni, con il 18% delle schede già scrutinate. Per l’elezione del presidente, Musumeci (centrodestra) sarebbe in testa con il 36% dei voti, seguito da Cancelleri (Movimento 5 Stelle) al 34%; Micari (centrosinistra) arranca sulla soglia tra il 19 e il 20%. Fava (Mdp), sfiora il 10%. Lontano dallo zero Roberto La Rosa, candidato per Siciliani Liberi.

Diversa la percentuale delle rispettive coalizioni dalla quale emergerebbe una sostanziale presenza di voto disgiunto.

Le liste che sostengono Musumeci viaggerebbero intorno al 38%, superiori al voto per il presidente; quella di Cancelleri al 27,2%, di Micari al 25,9%, di Fava al 7%.

La forbice dei sondaggisti prevede un 2% di errore, pertanto tutto ancora può succedere. Da questo primo stock di schede scrutinate sarebbe emerso che Musumeci tira forte nella zona del Catanese (il suo territorio), ma anche Cancelleri raccoglierebbe consensi oltre le previsioni sulle pendici dell’Etna, nel Siracusano e in provincia di Caltanissetta, la sua provincia. Il che consiglia ai commentatori una maggiore prudenza.