Operazione "Far West" di Carabinieri e Polizia: due arresti per danneggiamento

Comunicasi che nelle prime ore della mattinata odierna personale del Commissariato P.S. di Gela e del Reparto territoriale dei Carabinieri di Gela ha dato esecuzione a 2 provvedimenti restrittivi (custodia cautelare in carcere) emesse dal Gip presso il Tribunale di Gela Lirio Conti su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica Andrea Sodani, nei confronti di due pregiudicati gelesi, per i reati di minacce, danneggiamento a mezzo dell’esplosione di colpi di arma da fuoco, porto di arma da fuoco con matricola abrasa e ricettazione per fatti commessi - in rapida successione - il 24 giugno 2017 in Gela ai danni di un bar, di un portone di ingresso di abitazione e di un motociclo.

L’attività di indagine scaturisce da una incisiva, tempestiva e specifica azione di coordinamento svolta dalla Procura di Gela e che ha visto la proficua e sinergica collaborazione, sin dalla immediatezza dei fatti, tra Reparto territoriale dei Carabinieri di Gela e Commissariato di P.S. di Gela nell’azione di contrasto alla commissione di danneggiamenti a mezzo colpi di arma da fuoco, azione criminosa “tipica” della realtà criminale gelese alla stregua degli incendi di autovetture, ai danni di attività commerciali ed abitazioni private di Gela.

I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11:00 presso la Procura della Repubblica di Gela alla presenza dei vertici di Polizia e Carabinieri.

(fonte: Procura della Repubblica presso il Tribunale di Gela)