Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.corrieredigela.com/home/nuovo2/libraries/cms/application/cms.php on line 471
Trasferta travagliata a Palmi Calabro per il Gela

Trasferta travagliata a Palmi Calabro per il Gela

Qualora qualcuno lo avesse scordato c’è una squadra che domenica scenderà sul campo della Palmese con l’obiettivo di dare continuità alla vittoria contro l’Ebolitana, ma soprattutto con l’intento di dimostrare che l’unica cosa che interessa ad allenatore e giocatori è quel prato verde dove quotidianamente si concentrano, si preparano, fanno gruppo e costruiscono, nonostante le tante chiacchiere di questi giorni. E di certo – ammesso che si giocherà, viste le continue “minacce” di abbandono della proprietà – non sarà una gara semplice.

Un impegno ostico, dunque, sia sotto l’aspetto calcistico, data la forza dei neroverdi, sia ovviamente alla luce di quanto accaduto in settimana.  Partiamo dal primo aspetto.

Romano è alle prese con le solite emergenze. Il tecnico dovrà rinunciare a De Luca, Moi, Bonaffini e Gallon. Se il terzino è un under, seppur promettente, gli altri tre rappresentano i nomi di punta di ogni reparto. Moi ha completamente recuperato dal problema al polpaccio. Domenica dovrebbe far parte dell’undici iniziale. Per il capitano, invece, saranno necessari sette giorni di riposo. Contro l’Ebolitana era subentrato ad uno stanco Cosenza a metà ripresa. Bonaffini è però rimasto in campo appena 8’, sostituito a sua volta precauzionalmente da Chidichimo.

 

Un infortunio alla caviglia che ostacola il percorso di recupero dall’infortunio al crociato. Gallon ne avrà per altre due settimane. Romano ritroverà però il giovane Marinali, che ha scontato i tre turni di squalifica dopo il rosso di Messina. 

 

«L’emergenza c’è così come ci sono tante altre questioni che di certo non ci lasciano tranquilli. Noi comunque non vogliamo alibi e andremo in Calabria per ottenere punti importanti. Sereno? Lo sono sempre stato».

 

Mercoledì 11 ottobre intanto è stata recuperata Nocerina-Vibonese. E’ finita 1-0 per i campani. Probabile formazione: Biondi; Roccella, Campanaro, Moi, Bruno; La Vardera, Cuomo, Cosenza; Bonanno, Dorato, Alma.