Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.corrieredigela.com/home/nuovo2/libraries/cms/application/cms.php on line 471
Gela, Con terranova inizia il dopo Romano

Gela, Con terranova inizia il dopo Romano

La crisi profonda del Gela, culminata con la sconfitta di Cittanova ha portato a grandi stravolgimenti.

I più importanti, senza alcun dubbio, riguardano le dimissioni di Romano e Martello. Allenatore e direttore sportivo lasciano la società biancazzurra. Motivi differenti, conseguenze differenti. Il tecnico di Palermo ha alzato bandiera bianca. Si è accorto che la squadra non lo seguiva più, soprattutto quando avrebbe dovuto e potuto stringere ancora di più i denti, più di quanto fatto. I risultati e le prestazioni non sono stati all’altezza degli obiettivi.

Romano paga un amore mai sbocciato con la tifoseria, che ha accusato al tecnico l’esagerata pacatezza e il poco carisma verbale. Al suo posto Nicola Terranova (nella foto con Mendola), allenatore che lo scorso anno ha vinto il campionato di Eccellenza alla guida della Folgore, società che poi non ha formalizzato l’iscrizione in quarta serie. Un tecnico giovane, ma ambizioso.


«Sono qui per fare bene – ci racconta Terranova – e non per salvare quel che resta di questa stagione. Io sono ambizioso, così come lo è la società. Credo che questa squadra, comunque, abbia le caratteristiche ideali per un 4-3-3. Crede ancora al primo posto? Non sarei qui. Dobbiamo rinforzare la rosa, non smantellarla».


L’arrivo di Terranova ha portato all’addio di Martello. Altro che rientrata la crisi di venerdì scorso. Il ds aveva perso ormai la fiducia della società, che in modo non proprio elegante non lo ha coinvolto nella scelta del tecnico, così come per quanto riguarda gli arrivi di Pirrone e Seckan. A scegliere il tecnico e i nuovi acquisti Cristian Ciaramella. Sul Corriere lo avevamo anticipato alcune settimane addietro: è lui il principale collaboratore tecnico dei Mendola.


Mercato. Pirrone e Seckan hanno già esordito mercoledì contro l’Igea, nella gara di coppa persa ai rigori. Il primo è reduce da una lunga esperienza tra B e C. Il secondo è un attaccante del ’97 che in Eccellenza ha fatto la differenza nelle ultime due stagioni.  La campagna acquisti non si fermerà a loro due. Arriveranno un centravanti di categoria, un terzino sinistro mancino under e un giocatore offensivo. Ci sarà spazio per le uscite. Sicuri partenti Roccella e Trombino. Probabilmente saluteranno anche Raimondi, De Luca e Marinali.


Gelbison. Domenica sfida in casa dopo due trasferte consecutive. Il Gela è reduce dal misero bottino di un punto in quattro partite. Terranova dovrà rinunciare a Cosenza, Cuomo e Gallon. Alma e Bonaffini tornano a disposizione ma difficilmente saranno rischiati. Il nuovo allenatore potrebbe esordire con il 4-3-3. Davanti a Biondi ci sarà spazio per De Luca, Campanaro, Moi e Bruno. A centrocampo, Brugaletta con Pirrone e La Vardera. In avanti Bonanno, Seckan e Iannizzotto.