Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.corrieredigela.com/home/nuovo2/libraries/cms/application/cms.php on line 471
Volley. Inizio col botto per Ecoplast e Gela

Volley. Inizio col botto per Ecoplast e Gela

Il 2018 inizia positivamente per Ecoplast e Gela. Le due squadre, impegnate rispettivamente in C maschile e D femminile, hanno conquistato successi importanti ai fini della classifica.


La compagine di Giovanni Blanco ha espugnato il campo di Giarratana. Il risultato di 0-3 (18-25; 22-25; 28-30) è la dimostrazione di come i giovani gelesi stiano crescendo partita dopo partita, mantenendo anche la giusta concentrazione per tutto l’arco dell’incontro. Vittoria che ha assunto maggiore valore grazie al successo, al tie-break, della capolista Papiro ad Agira, permettendo a Brigandì e compagni di staccare i catanesi di due lunghezze e restare a pari punti con Augusta al secondo posto. Seconda piazza che varrebbe l’accesso ai playoff, traguardo che supererebbe le aspettative di inizio stagione.
L’ Ecoplast tornerà in campo il 21 gennaio, dopo aver osservato il turno di riposo imposto dal calendario, in quel di Misterbianco.

 

Il Gela in D si conferma la seconda forza del torneo, battendo 3-1 l’Area Volley M&B di Catania. Il tecnico Tandurella ha dovuto far fronte a numerose assenze, schierando atlete dell’under 16. Dopo il primo set perso 17-25, le padroni di casa con una prova di carattere hanno ribaltato la situazione conquistando gli altri tre parziali 25-22; 25-21; 26-24.
Il sodalizio capitanato da Fargetta si trova ad una sola lunghezza di distanza dalla capolista Nike di San Cataldo. Prossimo impegno, sempre al PalaCossiga, contro Nicosia.


«Era importante vincere e ci siamo riusciti – commenta l’allenatore – anche se con sofferenza. La partita è stata combattuta, noi avevamo importanti assenze, le sorelle D’Antoni ed il libero Sciangula, che ci hanno fatto perdere incisività soprattutto nella fase offensiva. Devo dire – continua Tandurella – che coloro che hanno giocato non hanno fatto rimpiangere le assenze, ma inevitabilmente abbiamo sofferto. Giocavamo con ben 5 under 16. Le ragazze sono state grandi, queste sono soddisfazioni».

 

Piccola nota a margine: la squadra gelese ha rischiato di perdere l’incontro a tavolino per il protrarsi della manifestazione di Tennis tavolo che ha tenuto occupata la struttura per gran parte della giornata. La partita è iniziata con 2 ore di ritardo rispetto all’orario stabilito.